Panzerotti baresi

Panzerotti baresi

I panzerotti sono dei calzoni fritti, che appartengono alla tradizione barese.

Sono chiusi a forma di mezzaluna, con ripieni di mozzarella e pomodoro e poi fritti. Durante la frittura l’impasto cresce creando una specie di panza, da cui deriva il nome panzerotti.

Il panzerotto non è solo il classico mozzarella e pomodoro, ma possono essere farciti con i più svariati ripieni, accomunati da un ingrediente che non può mancare al suo interno: la mozzarella, che deve essere abbondante e filante. E’ lei che lo rende così buono e irresistibile!

Ingredienti per 25 /30 panzerotti mozzarella e pomodoro

Per l’impasto
1 kg di mix Farina Bianco Pane esSenza Glutine
500 ml di acqua tiepida
10 gr di lievito di birra
15 gr di zucchero
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
15 gr di sale

Per il ripieno
600 gr di mozzarella
300 gr di pomodoro pelato
4 cucchiai di pecorino romano
sale quanto basta
pepe quanto basta

Per friggere
1 litro di olio di semi di arachide

Preparazione
Prima di tutto, preparate l’impasto base per i panzerotti.
Versate su un piano il mix di farina a fontana, sale fino, zucchero e poco per volta acqua tiepida in cui avete fatto sciogliere il lievito. Impastate rigorosamente a mano fino a che l’impasto non risulterà liscio e della consistenza della pasta per pizza. Aggiungete il sale come ultimo ingrediente.
Una volta terminato di impastare formate una palla e lasciatela lievitare per 2 ore finché non avrà raddoppiato il volume.
Per preparare il ripieno per i panzerotti tagliate la mozzarella a cubetti e fatela sgocciolare in uno scolapasta; sminuzzate i pomodori pelati e metteteli a sgocciolare nello scolapasta; in una ciotola mescolate la mozzarella, i pomodori pelati sminuzzati, il pecorino romano grattugiato, sale e pepe.
Quando l’impasto sarà pronto dividetelo in palline (circa 60/80 gr, cadauna a seconda della dimensione desiderata dei panzerotti) e ponetele sul tavoliere infarinato.
Stendete ogni pallina con un matterello dandole una forma tonda del diametro di 15/20 cm.
Mettiamo al centro del cerchio un cucchiaio abbondante di ripieno, richiudiamo il panzerotto formando una mezzaluna e sigilliamo per bene il bordo (precedentemente bagnato con un po’ di acqua) esercitando pressione con le dita per evitare che il ripieno fuoriesca durante la cottura. Riscaldate in una padella capiente, preferibilmente larga, l’olio per friggere.
Immergete i panzerotti nell’olio bollente e friggeteli iniziando a girarli già dopo pochi minuti per evitare che si gonfino troppo; rigirateli spesso e manteneteli ben spaziati tra di loro.
A cottura ultimata, quando avranno raggiunto un bel colore dorato, poniamoli a sgocciolare su della carta assorbente da cucina.
Serviamo i panzerotti ancora caldi.
Sebbene la tradizione prediliga la loro versione immersa nell’olio bollente, i panzerotti possono anche essere cotti in forno a 200° C per circa 20 minuti.